Marketing Automation: quali sono gli indicatori del Digital Body Language

I sistemi di Marketing Automation consentono di individuare il comportamento “non verbale” anche in ambito digitale.

Attraverso il monitoraggio delle visite, dei percorsi di navigazione, delle reazioni alle e-mail e ai messaggi pubblicitari con la marketing automation si traccian profili molto precisi dei potenziali clienti per ottenere un decisivo incremento delle conversioni da visite in contatti commerciali qualificati e predisposti all’acquisto.

Vi presentiamo le 5 metriche essenziali del Digital Body Language

1. La fonte della visita: da dove proveniva la persona? Ha trovato il sito web grazie ai social media, al passaparola o ad un messaggio e-mail, o da una ricerca organica? Tali dati ti aiuteranno a: personalizzare il messaggio a quella persona e ottimizzare il tuo sito web e le tue azioni di marketing grazie alla conoscenza di quale fonte sia più efficace per creare nuovi lead.

2. Visite del sito: quante volte un lead ha visitato il tuo sito web? Se qualcuno torna spesso al tuo sito, indica una maggiore motivazione all’acquisto. È come se gli acquirenti stessero alzando le mani per farsi notare.

3. Visite di pagine: non è solo la quantità delle visite al sito il dato che conta. E’ ugualmente importante sapere quante pagine e quanti articoli vengano letti in ogni visita per definire se il pubblico sia quello giusto, a cosa sia interessato e se sia nella fase di ricerca informazioni o di ricerca prezzi e promozioni. Più i contatti navigano il sito più i segnali sono positivi dal punto di vista delle vendite.

4. Moduli compilati: quali moduli di contatto hanno compilato i lead? Quali materiali hanno scaricato? Tali informazioni ti dicono due cose: quanto sia motivata la persona (se scarica solo ebooks e documenti, potrebbe essere solo alla ricerca di informazioni, ma se si registra per una demo o un webinar, potrebbe essere più interessata all’acquisto.

5. Reazioni alle email: la persona apre le tue e-mail? Fa clic sui link presenti nel messaggio? Questi dati sono fondamentali per imparare cosa pensano i clienti e a quali contenuti prestino maggiore attenzione.

Se vi interessano maggiori informazioni sulla Marketing Automation vi segnaliamo il blog

 

Leave a Reply

You May Also Like